L’ombroso trentanove: un numero cicisbeo

Non sentite quest’aria di primavera? Non sentite l’esigenza compulsiva di ringiovanirvi, di svecchiarvi? Allegri, concittadini! È arrivato il ministro Fontana! Fuori le trombette, in alto le bandierine, presto cominceremo a sfagiolare figli come conigli, presto il nostro vecchio popolo avrà il 50% di minorenni pronti alla pugna e la nazioncina sarà di nuovo grande! Un fiume di sborra celtica, una cateratta di liquido seminale romano, uno tsunami di sperma ariano si sta per abbattere sulla nostra città come la manna che quando si stava peggio scendeva dal cielo al momento del bisogno.
Sono finiti i giorni della improduttiva masturbazione, noi doneremo il nostro fertile, mobilissimo sperma vivissimo zang tumb zang al Ministro della Famiglia Illuminissimo che ne farà l’uso che impone la natura, fecondando inconsapevoli ragazze montebaldine per garantire la sopravvivenza della specie Veronese.
È finito il tempo della confusione sessuale e della invasione delle diversità e delle teorie sui genderis che hanno rincriccato il meccanismo riproduttivo che si andava così bene su e giù a sfornare figli ai tempi della manna, oggi il Ministro ci porta un lieto lievito novello, oggi è di nuovo il tempo della sana sborra e della sacra proliferazione. Non ci dobbiamo bastare, non ci vogliamo bastare.
La nazioncina ha bisogno di nuove numerose famiglie da spremere come limoni, quindi datecene dentro, eterosessuali di tutto il mondo, unitevi, avanti, tutti insieme, fuori le trombette e in alto le bandierine!
Avanti siori, avanti, vedere per credere!
Entrate nel baraccone de L’ombroso numero 39 e ammirate la Donna col Cazzo, la mitologica creatura Zampillo, mezzo omino e mezzo fallo, pinguini asessuati e quadrumani ermafroditi, diversi organi sessuali dalle fogge inaudite, il tutto con la solita spruzzatina di cacca sopra ogni cosa con la levità e la leggerezza che da sempre connota la nostra patinatissima rivistina e sissignori tutto gratis anche per oggi, approfittate, e dopo, con calma, solo se sarete completamente soddisfatti del mezzo sollazzo, verserete il vostro soldino dentro il nostro tombino, come una briciolina di sperma secco dentro una vagina incartapecorita.
 
 
In questo numero:
 
– La Donna col Cazzo, di Fabiana Inculamorti
– Tintin, i preti, i pinguini e la questione del genere, di Elmo
– Test per attestare il frocismo, di Lapillola
– Veronesi tuti mati (per il biri), di Fede C
– Confusione sul gender, di Los Crocco
– Pulizia dei libri gender, di Alì Tosi
– Gli incubi bagnati di Zampillo, di Muco Selvaggio, Alì Tosi, Mignao
– Genesi 40-45: L’epilogo, de Il Miserabile Jean
– Trovailministro!, di G. Zacconi
– El Malmostoso, di Pastis Abeba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *