Che no te ciapi calche smusonà!

Che no te ciapi calche smusonà!
Mama ti no devi preocuparte!
Gò dei amissi grossi e dele arte
Che poso darghe a tuta la sità!

Ma parché veto fora? A imbriagarte?
No mama, mi e i me amissi sen stufà
Che sia riduta l’italianità
A sto livel, alora nen su Marte.

Eh, Mariotin, co’ t’eri picenin,
No te gavevi mia sogni de gloria,
No te volevi mia cambiar la storia!

Che t’abia dato massa Ritalin?
Va ben, ma almanco metate el golfin,
Su Marte tirarà na certa boria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *