Agenzia Ansia Novembre 2009


30/11 (ANSIA) – Verona.
La geniale articolista Scrivandra Vaccate scopre alcuni vecchietti che
regalano soldi ai tossici di volto San Luca per paura di ritorsioni.
Per evitare questa imbarazzante situazione di degrado e le eventuali
ritorsioni conseguenti l’arena pubblica l’articolo. Sempre per evitare
ritorsioni l’assessore Montagna decide di chiudere la galleria di volto
San Luca con una cancellata.

29/11 (Ansia) – Verona.
In piazza Bra fine settimana all’insegna del dissenso, sabato 28 ha
manifestato il comitato che si oppone all’inceneritore di pattume e
polmoni di Cà del Bue, domenica gli imperterriti che non vogliono
l’autostrada Poiano-Parona, una bella due giorni che ha visto la
maggior parte dei veronesi protestare contro l’ingorgo in Via Mazzini,
per riuscire a guardare le vetrine.

26/11 (ANSIA) – Verona. Iniziata
in Fiera la manifestazione Job Orienta, presenti gli stand di Polizia,
Esercito, Carabinieri e Guardia di Finanza. Le molte scolaresche
presenti si sono mostrate interessate a vuotare gli zainetti prima di
accedere ai padiglioni militarizzati.

25/11 (ANSIA) – Verona.
Dodici clienti di prostitute multati dai vigili urbani con una multa di
450 euro, e quindici ragazze accompagnate al comando di Via del
Pontiere dalla Polizia Municipale. Dodici clienti multati quindici
ragazze, i conti non tornano e il sindaco vuole vederci chiaro:"Oggi
stesso ho convocato il Comandante Altamura, per delucidazioni". Ha
dichiarato Grugnolo.

25/11 (ANSIA) – Verona.
L’assessore all’ecologia Luca Coletto ha presentato "R.A.P. 2009-
Riciclo Arte Presepi”. Concorso a premi per la realizzazione di presepi
in materiale riciclabile.

Presepi fatti con le
sgauie, forse avremo la speranza di rivedere la statua del cavallo
buttato in discarica qualche settimana fa.

23/11 (ANSIA) – Verona. Anche a Verona i politici sfilano per il test anti-droga, mediante l’analisi del capello.Risultato positivo per tracce di Vinavil, l’assessore Di Dio.Matteo Gelmetti ha ammesso che per lui la polvere bianca tra la folta chioma è solo forfora: «Questo è un problema che mi attanaglia da anni», ha dichiarato.Ciro Maschio non pervenuto.

22/11 (ANSIA) – Verona.
Dopo il clamoroso fallimento dei laboratori segreti  sotto il comune
nell’inventare la vernice antigraffittari per i monumenti, l’inviato DI
DIO a palazzo barbieri, per la difesa dell’arco dei Gavi rilancia una
tecnica  cara ai nostri antenati celtici: il fossato e una muraglia di
rose spinose.

Per la difesa del resto
dei monumenti sarà invece utilizzata una tecnica presa in prestito dai
cugini delle SS: verranno infatti fatti esplodere alcuni ordigni
piazzati in maniera lungimirante sotto tutti i ponti della città  


21/11 (ANSIA) – Verona. Marcia di protesta contro il parcheggio di Piazza Corrubbio, arrivati davanti a Palazzo Barbieri i manifestanti chiedono di parlare con Grugnolo ma il portavoce Bolis comunica che il sindaco è fuori città, come ogni sabato parcheggerà sul marciapiede a Milano in Via Montenapoleone.




16/11 (ANSIA) – Roma. Il leader libico Muammar Gheddafi in occasione del congresso della FAO ha dato un grande ricevimento, domenica sera, in compagnia di tante ragazze italiane. Tutte alte e belle, sono state "reclutate" 200 giovani donne, comprese tra i 18 ed i 35 anni, di almeno un metro e settanta di altezza: sarà anche "di figa" ma pur sempre di fame si tratta. Per la buona riuscita delle serate ha lavorato un’agenzia di hostess cui il colonnello ha promesso "regali libidici".




16/11 (ANSIA) – Verona. Il direttore de “il Giornale” (Refettorio Feltri) e un assiduo intervistato de “il Giornale” (il sindaco Grugnolo) ad un convegno in università moderato da un giornalista de “il Giornale” (Stefano Lorenzetto) tessono le lodi dell’editore de “il Giornale”. Dava un tocco di solennità l’intervento di apertura del MagoGì Galbusera.




16/11 (ANSIA) – Verona. Contestazione degli studenti dell’onda all’incontro in università “Italia rissa continua come se ne esce?” tra Feltri e Grugnolo. «L’incontro è di basso profilo, degno di una locanda» dicono gli studenti. «Eh che cazzo, troppo facile fare i rivoluzionari con quelle barbe del del menga da binladen, in una città dove non ci sono neanche morti di fame per le strade. Complimenti», ha argomentato pacatamente Refettorio Feltri.




15/11 (ANSIA) – Verona.
Gli operatoria dell’AMIA smaltiscono una scultura posta in pieno centro storico, credendola un rifiuto ingombrante.


Paolo Paternoster, presidente degli spazzini assicura: «le Kate Moss di Marc Queen le ho tenute in garage, l’era un pecà butarle via».




14/11 (ANSIA) – Verona.
Per la due giorni "Salento in piazza: colori e sapori del sud" bancarelle da sagra in Piazza Bra e la Biblioteca Civica, visto lo scarso utilizzo culturale, si è trasformata in una trattoria, l’assessore Perbellini ringraziando i commensali si è auspicata che almeno i menu vengano letti dai veronesi.


14/11 (ANSIA) – Bussolengo. Diatriba fratricida sulle nuove telecamere. D’accordo il PD, ma si lamenta: «Con  telecamere migliori ci facevamo anche i reality, così si lascia campo libero allo strapotere di Mediaset».



11/11 (ANSIA) – Verona. Suina in città. Tolta l’acqua dallle acquasantiere in alcune parrocchie. In altre è stata sostituita da acqua in ebollizione secondo le direttive di sterilizzazione dell’OMS.




9/11 (ANSIA) – Verona. Il sindaco Tosi: «In ufficio ho messo il Papa e sopra il Papa il crocifisso, perché questi sono i simboli dei valori in cui profondamente credo». Sulla croce un rom.




4/11 (ANSIA) – Cologna Veneta. Scaricati da un camion su una rotonda vicino a Cologna Veneta i pali di fondazione del Dal Molin. Il comune chiede l’intervento della Nato. Soddisfazione tra i magnagati.




4/11 (ANSIA) – Verona. Multata l’auto di Venturi in piazza erbe. La maledizione dell’Ape si è abbattuta sul presidente della V circ. Unico multato tra i suoi colleghi che avevano parcheggiato negli stalli riservati ai taxi in piazza erbe, dichiara:
«È una congiura contro i ggiovani».




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *