Agenzia Ansia

30/11 (ANSIA) Marzana (VR) –
A Verona sono state piazzate delle telecamere per controllare le “zone
calde” dello smaltimento irregolare dei rifiuti. Le prime ad essere
installate sono state quelle in Via Monte Cucco, detta anche Via Monte
Grugno perché strada di residenza del sindaco Flavio Tosi. Pur non
essendoci rilevanti problemi di abbandono di rifiuti ingombranti in
quella zona, l’AMIA ha ritenuto necessario questo provvedimento a causa
di continui tentativi da parte dei cittadini di smaltire nell’umido lo
stesso sindaco.
 
30/11 (ANSIA) Soave (VR) – Scoperto un giro di droga e prostituzione nel night club Boy’s di Soave. Una prestazione completa nel priveé costava 150€ per tutti. Tranne che per il carabiniere infiltrato che ha condotto le indagini.

29/11 (ANSIA) Verona – Il museo di Castelvecchio presenta alla Fiera dei Beni e delle Attività Culturali un progetto che permetterà di vivere Verona proprio com’era nel medioevo. Un viaggio virtuale all’interno delle strade della città che permetterà loro di respirare abitudini e pensieri della rozza gente che abitava la nostra città mille anni fa. L’avveniristica iniziativa consiste nel far fare agli spettatori una passeggiata in centro città.

29/11 (ANSIA) Verona – Bellissima messa organizzata dal distaccamento veronese di Una Voce in onore del 7° centenario dell’ascesa al potere di Cangrande della Scala. Inginocchiati tra i banchi tutti i volti più noti della destra veronese, da Maurizio Ruggiero a Roberto Bussinello. Sul palcoscenico, oltre all’immarcescibile Amos Spiazzi e il suo dispensorio d’incenso, anche l’immigrato più amato dai leghisti, il parroco brasiliano Vilmar “Vilmar de Angelis” Pavesi. Nell’omelia Don Pavesi ha ricordato i bei tempi del Sacro Romano Impero, in cui il potere derivava, com’è giusto, da Dio. Alla fine della funzione, si è dato spazio alla rilettura in dialetto veronese del XVIII Canto del Paradiso della Divina commedia in cui parla Cangrande della Scala. Ad un certo punto si è udito un “toc toc” provenire dalle arche scaligere. Dall’interno del sarcofago è uscita una voce che sembrava giungere dall’oltretomba. “Basta Cazzate!” è stato il categorico imperativo del Principe di Verona.

27/11 (ANSIA) Verona – Arrestato camionista salernitano che nascondeva tre chili di cocaina tra i merluzzi. L’azienda a cui era destinato il carico scagiona il camionista, dichiarando alla procura che il carico fa parte di un processo, iniziato qualche anno fa, di restyling dell’immagine di Capitan Findus.

26/11 (ANSIA) Verona – Prime indiscrezioni sulla quotidianità di Alessandro “El Mariachi” Mariacci. Nella sua casa sono stati trovati interi scaffali pieni di volumi celebranti il nazismo, divisi per argomento e all’interno di ogni argomento accuratamente ordinati per ordine alfabetico. Sembra che prima di sparare alla moglie abbia detto: “Ich habe dich geliebt, Eva”.

25/11 (ANSIA) Verona – Maurizio Ruggiero, leader dei tradizionalisti cattolici veronesi, entra in una conferenza stampa del Partito Democratico e fotografa i giornalisti presenti, a scopo intimidatorio. Il signor Ruggiero ha avuto, per molti anni, un ufficio in comune e un indirizzo e-mail in quanto collaboratore della Lega Nord. Ora questi privilegi gli sono stati momentaneamente revocati. Adesso almeno i tradizionalisti di Sacrum Imperium, Una voce e Padania Cristiana le fotocopie dei volantini con le foto dei giornalisti “da eliminare” se le dovranno pagare.

24/11 (ANSIA) Verona –
Oyamendan Augustine Isidahomen, 40 anni, urla “Sono Gesù” e, con una forbice in mano, si scaglia contro dei poliziotti. La questura, qualche ora dopo il suo arresto, ha dovuto ammettere che non si trattava di Silvio Berlusconi abbronzato.

24/11 (ANSIA) Verona –
Il Comandante dei vigili Luigi Altamura invita l’associazione di pensionati La Cancellata ad allontanare Lucia Corazza, assistente civico al parco San Giacomo di Borgo Roma, perché colpevole di aver distribuito volantini della Lega Nord durante il servizio di ronda. Ad alcuni passanti avrebbe detto “Lo sapete che questo è il parco della Lega!”. Una volta beccata, si è difesa dicendo “Nessuno ci ha detto che non potevamo farlo”. Ora si trova a casa, ma non le è stata ritirata la radio con la quale continua ad avvisare i vigili che qualcuno le manomette i giri di mezzopunto nella sciarpa che sta facendo a maglia nel triste declino della sua esistenza, su una poltrona piena di buchi e acari.

 
24/11 (ANSIA) Verona
Scoppia anche a Verona l’allarme per i cedimenti strutturali nelle
scuole. In visita in un istituto scolastico, l’assessore provinciale
Bandinelli rassicura mamme e maestre. “Qui la situazione è sotto
controllo”, ha dichiarato togliendosi dei calcinacci dai capelli.

24/11 (ANSIA) Roma
– Il sottosegretario alla salute, la leghista veronese Francesca
Martini, viene insignita del “Premio Donna” nella sala capitolare del
Senato. La motivazione riporta “per il contributo sociale e il ruolo
politico svolto per la salute della donna e, in particolare, per
l’importante attività svolta a tutela delle categorie fragili quali
donne, anziani e bambini, con particolare attenzione ai temi della
disabilità e della prevenzione delle patologie femminili”. In omaggio
le è stato donato un vibratore in vera pelle di negro.

24/11 (ANSIA) Madrid
Il giudice spagnolo Valladolid Alejandro Valentin emette una sentenza
che impone la rimozione dei crocefissi dalle scuole perché in contrasto
con i principi della laicità dello stato. I laici italiani esultano per
il precedente iberico, ma il ministro Gelmini, su indicazione del
sottosegretario alle intercapedini, frena gli entusiasmi: “È
impossibile immaginare una soluzione del genere nelle nostre scuole: i
crocefissi sono portanti”.

24/11 (ANSIA) Principato Scaligero
– Due scemi del Sacrum Imperium entrano in comune accompagnati dal
consigliere leghista Fontana per pubblicizzare una messa in suffragio
del principe Cangrande Della Scala che si terrà sabato mattina presso
le Arche Scaligere. Che documenti di identità avranno presentato
all’entrata? Un araldo che a voce tonante declama una pergamena
ceralaccata?

23/11 (ANSIA) Verona
– Fuori dal municipio più di mille persone si
danno la mano per protestare contro l’imminente realizzazione del
traforo delle Torricelle. Il consigliere leghista Enzo Flego qualche
tempo fa aveva minacciato di morte i manifestanti qualora si fossero
introdotti in casa sua. Dopo aver aspettato invano settimane seduto
sulla poltrona con la carabina puntata, e dopo aver verificato che
nessuno al mondo ha interesse ad entrare in casa sua, sta trattando per
l’acquisto di Piazza Bra, in modo da potersi sfogare in libertà.

23/11 (ANSIA) Verona
– Si chiude con successo la XXVIII edizione del Festival del Cinema Abbronzato.

22/11 (ANSIA) Roma
– Associazioni di prostitute contro le ordinanze
dei sindaci. Accusano anche il sindaco di Verona Flavio Tosi: “Così non
può andare avanti. Si ferma sempre dai trans”.

22/11 (ANSIA) San Giovanni Lupatoto (VR)
– Lo scrittore Dino Coltro
prende posizione contro il sindaco Zerman, dopo che una ruspa ha
“inavvertitamente” demolito l’edificio in cui sarebbe dovuta sorgere la
“Fabbrica delle idee” e che l’amministrazione comunale osteggiava e
ostacolava da più di un anno. Il sindaco ha risposto nominando, come
nuovo assessore alle attività culturali, la ruspa.

21/11 (ANSIA) Verona.
A San Felice Extra il commercialista Alessandro “El Mariachi” Mariacci
uccide con 4 colpi calibro 9 la moglie e i tre figli di 3, 6 e 9 anni.
Poi sale in camera e, guardandosi allo specchio, si fa esplodere la
testa con una calibro 45. Cinque proiettili, cinque morti. Il
commercialista aveva fatto bene i suoi conti.

21/11 (ANSIA) Verona
– A pagina 19 de L’arena viene pubblicata una
notiziola, considerata poco importante. La Costruttori Veronesi SPA,
società vincitrice dell’appalto per la costruzione di appartamenti ed
edifici nella zona del Prusst, invia una diffida al Comune di Verona
per il progetto di riqualifica dell’area dell’ex mercato
ortofrutticolo. La diffida è il preludio ad un’azione legale nella
quale il Comune non ha alcuna speranza di avere ragione. Il lotto
infatti è stato venduto con la promessa della costruzione del Polo
Finanziario, che il sindaco Flavio Tosi ha voluto annullare. Se si
sommano il risarcimento dovuto alla Costruttori SPA (circa 18 milioni),
la restituzione dell’acquisto dell’area degli ex Magazzini Generali
alla Polo Finanziario SPA (circa 38 milioni sui quali, data la crisi
finanziaria, non verranno fatti sconti o rinvii), le penali per gli
annullamenti contrattuali e le spese processuali, risulta un’onda di
debiti del comune di circa 100 milioni di euro. Senza contare il danno
in utili mancati causato dal blocco delle aree interessate fino alla
fine dei processi. Un invito al sindaco a guardarsi qualche sito di
appartamenti ad Hammamet.

21/11 (ANSIA) Verona – Si esibisce al Teatro Nuovo Antonella Ruggiero, storica ed emozionante vocalist degli Arena Bazar.

20/11 (ANSIA) Verona
– Il ministro dell’istruzione Maria Stella Gelmini non si presenta alla
conferenza che doveva tenere a Job&Orienta. Sapendo delle proteste
che l’avrebbero accolta ha dichiarato: “Con Berlusconi sono stata
chiara fin da subito: metterci il culo va bene, ma la faccia no”.

20/11 (ANSIA) Verona
– Il giorno dopo aver letto su L’Arena che il
segretario nazionale dell’Associazione Funzionari di Polizia li
definiva “Dilettanti allo sbaraglio”, gli assistenti civici del Parco
San Giacomo si inventano di sana pianta che una donna è stata derubata
da un uomo di colore durante la loro pausa pranzo. In questo modo hanno
potuto dimostrare come la loro assenza sia direttamente responsabile di
un’aggressione. Se ci fossero stati, non sarebbe successo. Ovviamente
non c’è nessuna denuncia da parte di nessuna ragazza, nemmeno il nome
del giovane che ne è stato testimone. Vorrà dire che a questi quattro
vecchi rincoglioniti da oggi in poi verrà impedito di mangiare.

20/11 (ANSIA) Verona
– I Canadians annunciano l’uscita del loro
disco in Giappone. Il Manager dell’etichetta Boundee Records, che si
occuperà della distribuzione, commenta eccitato l’iniziativa: “Così sti
giapponesi la finiscono con sta mania del Made in Italy”.

20/11 (ANSIA) Verona
– Luigi Andreis, titolare della discoteca Alter Ego, lascia il carcere,
dopo essere stato rinchiuso per spaccio di droga e abuso di minore.
Appena fuori dai cancelli ha dichiarato ai giornalisti: “Scusate, non
voglio lasciare dichiarazioni. Voglio solo andare all’asilo a prendere
mio figlio”. Ci sono voluti dieci minuti perché Gigi, noto cameraman di
una tv locale, dicesse “Ma Diaolo Beco, chel là nol ghe n’ha mia fioi”.

19/11 (ANSIA) Marzana (VR)
– Bufera a Villa Monga. Marisa Piccolboni, rappresentante dei familiari dei degenti, è stata destituita dal suo incarico dopo aver denunciato disagi e mancanze nell’assistenza degli ospiti anziani dell’istituto. Il Presidente dell’Iaa, Vincenzo Buccheri, ha ritenuta illegittima la carica ricoperta dalla Piccolboni perché il ricovero del padre è finanziato non da lei, ma da un fondo integrativo affidato ad un legale. Buccheri e l’assessore alla famiglia e ai servizi sociali della provincia di Verona Maria Luisa Tezza hanno deciso di cambiare anche il regolamento sulla rappresentanza dei degenti ricoverati nell’istituto: d’ora in poi gli anziani pazienti potranno essere rappresentati soltanto dai genitori.

19/11 (ANSIA) Verona – La Lista
Tosi organizza alla Gran Guardia il convegno “Crisi economica e
ripresa: scenari futuri per Verona”. Tra gli invitati, l’economista di
Fiamma Tricolore e antisemita Manuel Negri, che nonostante gli inviti
arrivatigli da ogni parte, con quel cognome si permette ancora di fare
il razzista.

19/11 (ANSIA) Verona
– L’assessorato alla Cultura dichiara di aver
speso circa 490 mila euro in consulenze esterne. L’assessore Erminia
Perbellini conferma “Vi rendete conto di che macchina imponente ho
dovuto mettere in moto per iniziare per lo meno a intuire di che cosa
mi sarei dovuta occupare?”.

19/11 (ANSIA) Roma
– Enzo Marco Letizia, segretario nazionale
dell’Associazione Funzionari di Polizia, attacca le ronde civiche.
”Sono dilettanti allo sbaraglio”, afferma il segretario. Il Ministro
Maroni, su invito del sindaco di Verona Flavio Tosi, premia Piero,
stradaiolo in pensione dell’associazione La Cancellata detto “Tombin”,
che al parco San Giacomo di Borgo Roma ha dimostrato di saper suonare
il Và Pensiero con le pernacchie ascellari.

19/11 (ANSIA) Verona
– I giovani di ConfCommercio presentano “Verona 3D”, un’espansione di
Google Earth che permette ai turisti di vedere un’anteprima
tridimensionale delle attrattive della città, hotel compresi. Gli
autisti dei pullman turistici ricambiano con un progetto che illustra,
sempre in tre dimensioni, dove possono infilarsi il loro Google Earth.

18/11 (ANSIA) Legnago (VR)
– Arrestato con un blitz antiterrorismo un presunto aderente al
movimento Al-Adl Wal Ihsan (Giustizia e Carità). Il movimento è
considerato dalle Fiamme Gialle una delle più pericolose cellule
fondamentaliste islamiche attive nell’area del Marocco. Da anni infatti
si batte per una “islamizzazione della modernità”, per portare la
nazione da uno stato di Monarchia pseudo-costituzionale a una
repubblica democratica a tutti gli effetti. Il re del Marocco Mohammed
VI, infatti, da anni rinchiude in carcere o manda in esilio chiunque
critichi, anche in parlamento, il suo operato, in nome della sua
discendenza diretta da Maometto. Anche le forze dell’ordine italiane,
finalmente, hanno capito che chiunque critichi la monarchia come
sistema di governo obsoleto, è da considerarsi automaticamente
fondamentalista. Caro Presidente del Consiglio, sono pronti. Dia pure
il via.

18/11 (ANSIA) Verona – Dopo un inseguimento,
viene catturato Fabio Pietro Antonio Castiglia, rapinatore che aveva
appena derubato un supermercato coltello alla mano. Il malvivente era
originario e residente a Catania. Esulta la comunità degli immigrati:
“Allora i terroni ci sono ancora!”

17/11 (ANSIA) Verona
– Il senatore Bonocore, ex Maggioranza
Silenziosa, dichiara che il movimento da lui guidato, Destra
Libertaria, appoggerà il premier Silvio Berlusconi, perché “uomo
lungimirante”. A Destra Libertaria si uniscono Destra Tollerante,
Destra Comunista e Destra Cucù.

17/11 (ANSIA) Sommacampagna (VR)
– Il SERT di Villafranca lancia un nuovo progetto, che si chiama
COCA22. Consiste nel passare in isolamento totale un weekend (dal
venerdì alla domenica) per sconfiggere la dipendenza dalla cocaina. I
ritiri si svolgeranno presso la discoteca Alter Ego di Verona.

 
18/11 (ANSIA) Verona – Tosi posa la prima pietra sulle macerie dell’ex centro sociale la Chimica, e annuncia che verrà costruito entro il 2009 un nuovo centro sociale per i residenti del quartiere. Riaprirà, cioè, la Chimica.

17/11 (ANSIA) Verona – La giunta comunale scopre la targa dedicata a Nicola Tommasoli nel luogo in cui è stato ucciso. Ma era pari ed era giorno di targhe dispari. Cerimonia rimandata.

16/11 (ANSIA) Verona – All’Holiday Inn di San Martino Buon Albergo (ripeto: Holiday Inn a Buon Albergo), va in scena la Fiera della Verità. Quest’anno i temi saranno le scie chimiche e il signoraggio. Il Sign. Pascucci parlerà del baratto, l’avvocato Pimpini della moneta popolare SIMEC e Gargamella dell’inquinamento ambientale delle Case Fungo.

15/11 (ANSIA) Verona – Entra in vigore la nuova tassa sui Pullman turistici. 15€ all’ora di giorno. I tour operator dichiarano che cambieranno mete. Meno figa nordica in città per la prossima estate.

14/11 (ANSIA) Verona – Viene ritrovato in una scarpata a Caprino Veronese il corpo legato e seviziato di un giovane marocchino, El Orki Kamal. Giusto un paio di settimane fa il ministro dell’interno Maroni aveva organizzato il meeting sulla sicurezza sul lago di Garda. Forse è uno dei primi frutti.

12/11 (ANSIA) Verona – Anche Verona ricorda i caduti di Nassirya. La giunta comunale porta fiori al sasso che li fece inciampare.

12/11 (ANSIA) Verona – I carabinieri mettono a punto una nuova tecnica per i blitz alle prostitute. Le aspettano tra i filari delle vigne dove di solito scappano per sfuggire alle retate. Tensione nelle tenute di Bepi Careto che con la doppietta ne ha fatti fuori sei.

11/11 (ANSIA) Verona – Al via le attività degli assistenti civici, nome nuovo ed elegante per le ronde padane. Proprio il giorno di San Martino. Una ronda non fa primavera, ma autunno.

10/11 (ANSIA) Verona – La 110° FieraCavalli si conferma l’edizione dei record. Secondo gli organizzatori sono state registrate 150.000 presenze. La questura afferma di averne contate circa 3.000.

10/11 (ANSIA) Verona – L’assessore provinciale Maria Luisa Tezza inaugura, in Via Mameli 1, il nuovo sportello antidroga. Gestito dall’AGARAS (Genitori amici di San Patrignano), fornirà un servizio di help desk telefonico e incontri personalizzati o per gruppi informali, mazze, bastoni, scottex per assorbire le pozze di sangue e comode bare in rovere massiccio. I tossici di borgo Trento hanno festeggiato facendo scoppiare in Piazza Pradaval i famosi petardi minimuccioli.

 

9/11 (ANSIA) Verona – La chiesa di San Tomaso, roccaforte del cattocomunismo radical-chic veronese, è costretta a piegarsi alle nuove regole di Monsignor Zenti. Il parroco Don Roberto Vinco viene spedito, ironia della sorte, in culo alla madonna. Da Via Stella alla parrocchia di San Floriano. Al suo posto il fedelissimo Monsignor De Agostini, collaboratore del nostro Vescovo. Durante la sua prima omelia si presenta ai nuovi parrocchiani: “I miei più sinceri auguri a Don Marco Campedelli: adesso glielo metto io il braccio dove lui lo mette ai suoi burattini di merda”.

8/11 (ANSIA) Verona – Il dirigente di ATV, Massimo Mariotti, invia il pass gratuito per il parcheggio Passalacqua agli amministratori comunali. In calce aggiunge “Un saluto nel segno di Roma”. Tosi sorride, affermando che è una ragazzata. La direzione dell’azienda comunale precisa, però, che per la tessera di iscrizione ai Fasci d’Italia bisogna recarsi direttamente agli sportelli di Lungadige Galtarossa.

8/11 (ANSIA) Milano – Flavio Tosi parcheggia la sua Audi A6 in Via Montenapoleone a Milano, in sosta vietata. Lascia una paletta della sua scorta sul cruscotto, sperando di evitare la multa. La sua scorta non c’è, quindi la mossa è quella che popolarmente viene chiamata “una furbata”, ma in termini giuridici viene definito abuso di potere. L’autista della macchina è con il sindaco, non si sa dove. I vigili fanno gli accertamenti di dovere. Polizia di stato, carabinieri e polizia municipale non avevano ricevuto alcuna comunicazione di una presenza ufficiale in centro città. Quando sindaco e autista arrivano, trovano ad accoglierli poliziotti e giornalisti. Tosi, visibilmente infastidito e imbarazzato, non vuole assolutamente dire che cosa stava facendo lì in quel momento. Dichiara soltanto “Continuerò a portare avanti la mia battaglia affinché le prostitute non esercitino l’attività per strada, ma in parcheggi appositamente adibiti nelle periferie. Cazzo, in centro è davvero un casino”.

8/11 (ANSIA) Torino – Il collezionista Fasol compra ad Artissima di Torino un portafiori a forma di croce uncinata. Molti criticano il valore artistico dell’opera. Tutti ne sottovalutano la praticità. Una volta piantati i fiori nella svastica, non necessitano di altro concime per la crescita.

8/11 (ANSIA) Verona – La guardia di Finanza apre un’indagine sull’assegnazione delle case popolari. Dalle prime indiscrezioni, sembra che abbiano trovato, tra gli aventi diritto, anche alcuni indigenti.

7/11 (ANSIA) Verona
– Al via la 110° edizione di FieraCavalli. All’inaugurazione anche il sindaco Flavio Tosi. Un segnale di distensione dopo le recenti incomprensioni tra il mondo dei cavalli e quello dei mussi.

7/11 (ANSIA) Verona – La Hydro Dolomiti Enel acquisisce l’impianto idroelettrico del canale Biffis e decide di recintarlo per eliminare a monte il problema dei cadaveri di suicidi che vengono ritrovati nelle griglie di filtraggio. Il dirigente dichiara “Il Biffis come il Golden Gate di San Francisco. Con meno froci, però!”.

7/11 (ANSIA) Verona – Il Comune di Verona, attraverso il capogruppo del partito di maggioranza, Andrea Miglioranzi, partecipa emotivamente all’assalto sedicente futurista alla sede RAI di Roma. “Non possiamo sempre e solo (egregiamente oltretutto!) seminare! È tempo di raccogliere!”. Ringraziano i clandestini impiegati a Zevio nella raccolta delle mele che finalmente potranno riposarsi e godere del turn-over con i fiammisti. Si unisce al ringraziamento anche l’associazione Amici del Punto Esclamativo, per come il Miglioranzi perora la loro causa.

7/11 (ANSIA) Verona – Il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, era stato a Verona due anni fa. Oltre ad aver brindato assieme alla futura First Lady Michelle con due bicchieri di ottimo Amarone della Valpolicella, aveva aderito ad altre iniziative tipiche del territorio, come toccare il seno di Giulietta in Via Cappello o firmare la petizione “Basta Negri, che t’ha cagà” in Piazza Brà.

6/11 (ANSIA) Verona – Mentre il Comune taglia di circa 2 milioni i fondi agli asili comunali, la Regione Veneto finanzia per 350 mila euro le scuole materne veronesi gestite da enti religiosi. L’assessore Giorgetti dichiara “Le molestie religiose sono il modo più rapido per diventare adulti. Se non lo so io…”.

6/11 (ANSIA) Verona – Uscendo dalla sua abitazione in lungadige Pasetto il noto concittadino Migliornazi è stato vittima di un attentato. Il migliornazi è stato raggiunto da tre colpi di pistola, due allo stomaco e uno in piena fronte. Per fortuna nessuno dei colpi è andato a ledere organi vitali, dovrebbe cavarsela con una prognosi di alcuni giorni.

 
5/11 (ANSIA) VeronaL’amministrazione discute sulla possibilità di appianare il bilancio utilizzando una lotteria. Questi i premi in palio:
– 5° Posto: (in collaborazione con la Curia Vescovile di Verona) passeggiata in ginocchio con l’ass. Benetti sul cammino di Santiago de Compostela.
– 4° Posto: (in collaborazione con lo studio legale Bussinello) posto per due persone in prima fila per le celebrazioni del primo maggio, quando i ragazzi di CasaPound riproporranno, come in un presepe vivente, l’aggressione di Porta Leoni.
– 3° Posto: (in collaborazione con Telearena) una poltrona nel prestigioso salotto di Telenuovo durante un talk show di Zwirner. Il tema sarà “Da Adel Smith a Barack Obama: l’importante l’è darghe fisso”.
– 2° Posto: (in collaborazione con l’Associazione pescatori Verona, l’Associazione anziani disabili «La cancellata», l’Associazione nazionale carabinieri, l’Adambiente Onlus, il Punto d’incontro e l’Unuci, Unione nazionale ufficiali in congedo) premio Traforo, un posto accanto all’assessore Corsi durante l’attraversamento del luogo che ha ispirato la grande opera del traforo delle Torricelle: il trenino di Gardaland. Lì, Prezzemolo e le margherite giganti ti illustreranno la cura del PM10 e ti chiederanno l’euro del pedaggio.
– 1° Posto: (in collaborazione con L’ombroso) premio Viaggio Allucinante, per ricordare il centenario della morte del dott. Cesare Lombroso, il comune organizza un viaggio all’interno della testa di Flavio Tosi. I vincitori verranno miniaturizzati e inseriti una piccola capsula-tank (riprodotta con le fattezze di quella usata per l’assalto al campanile di San Marco) e potranno viaggiare all’interno del cranio del nostro sindaco. Prima di attraversare la zona del Grugno, verranno legati a una piccola àncora affinché non risultino dispersi. Non essendo possibile un’azione reversibile del processo di miniaturizzazione, i vincitori verranno poi dispersi nella polvere argentata che verrà utilizzata nella stampa dei Verona Park.

1/11
(ANSIA) Verona – Su L’Arena tale Luigi Perbellini, responsabile dell’Unità operativa di Medicina del Lavoro al policlinico di Borgo Roma, dichiara “Non ci sono studi che dimostrano che il PM10 sia nocivo per la salute”. Sostiene che gli studi sbandierati sui giornali sono privi di un fondamento scientifico. “Queste famigerate polveri sottili fanno bene”, aggiunge poi aspirando una corposa boccata dalla sua pipa di scappamento.


1/11
(ANSIA) VeronaGiorgetti rassicura le comunità montane sulla riforma Gelmini: “Nessun taglio alle montagne, resteranno alte così come sono”.


1/11
(ANSIA) VeronaLettura collettiva di “Gomorra” alla Società Letteraria. L’assessore alla cultura Erminia Perbellini legge l’appello “Lottiamo per Roberto Saviano”, firmato da alcuni premi Nobel. Tra i lettori, Paolo Valerio, che poi dichiara “Presto uno spettacolo su Gomorra, con Valeria Marini nella parte del Veliero di Casal di Principe e i Sonohra nella parte dei Pistola”.


1/11
(ANSIA) VeronaLe Cherry Lips si sono incontrate con un manager svizzero per definire il lancio del loro disco eponimo. L’elvetico conferma: il lancio verrà effettuato da un palazzo di almeno trenta piani. A terra, poi, un pullman si occuperà di passare sopra al disco, sopra alle Cherry Lips e sopra Tim Parks.


1/11
(ANSIA) VeronaAmos Spiazzi presente a Forte Procolo per la commemorazione dei soldati austroungarici caduti durante la Grande Guerra. Dichiara alla stampa “Non dobbiamo dimenticarci di quei ragazzi morti per la causa dell’Impero. Al loro posto sarei potuto esserci io”. La città sogna.


1/11
(ANSIA) VeronaSboarina alza la voce contro i tagli previsti al suo assessorato. Poi in serata smentisce “Pensavo che il sindaco parlasse dei miei capelli”.


31/10
(ANSIA) VeronaI Sindaci dell’est a convegno per discutere sui problemi sociali causati dall’immigrazione. Il sindaco di Arcole, l’on. Giovanna Negro, ribadisce: “No, non è il mio cognome”.


31/10
(ANSIA) VeronaTosi annuncia più di 12 milioni di euro di tagli di spesa. Tra i provvedimenti, un taglio di due terzi all’assessorato alle politiche sociali e la chiusura di qualche scuola. Il sindaco dichiara ”Nessun timore per orfani, stranieri, poveri e ragazzi problematici che senza assistenza diventeranno delinquenti: forniremo loro mazze con scala gialla su campo blu”.


31/10
(ANSIA) VeronaEsce L’ombroso.


30/10
(ANSIA) VeronaI carabinieri di Grezzana, dopo otto mesi di pedinamenti, arrestano alcuni adolescenti bombolettari con l’accusa di danneggiamento aggravato. Un colpo grosso. Tra questi, un diciannovenne del clan Drak che avrebbe taggato l’Arco dei Gavi, e un quarantenne, tale Flavio Tosi, beccato a versare alcune tonnellate di cemento sui reperti romani emersi in Piazza Viviani.


29/10

(ANSIA) VeronaScoperti alcuni residui membri dei Nar (nuclei armati rivoluzionari) coinvolti in traffico di sostanze stupefacenti. A tradirli un’informazione chiesta a un vigile “Scusi, ci manda il Sismi. Sa dirci dove trovare dei capelloni da eliminare con la piaga dell’eroina?”.


27/10

(ANSIA) VeronaEntrano in funzione i vigilantes sugli autobus serali. Un’azione indispensabile per la percezione della sicurezza. I cittadini infatti vivevano da tempo con il timore della possibilità di incontrare sui mezzi pubblici persone armate e pericolose. Ora ne hanno la certezza.

1 thought on “Agenzia Ansia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *