Agenzia Ansia Aprile 2010

26/04 (ANSIA) – Verona. Verona nella top ten delle città italiane più indebitate con le banche, l’assessore al bilancio Pierluigi Paloschi ha subito commentato: “Sono i derivati di Zanotto, le spese pazze della Sironi, i bagoli di Aldo Sala, le tangenti di Sboarina. Flavio, le trasgressioni le paga di tasca sua”.

 

19/04 (ANSIA) – Verona. Inaugurata la mostra dei cimeli dell’Hellas, esposto l’armadio con i resti dell’ arbitro Wurz.

 
16/04 (ANSIA) – Verona. Autista di scuolabus abbandona due sorelline dell’asilo sulle Torricelle perché il genitore si rifiuta di pagare il trasporto. L’insegnante di religione che si era offerto di portare a casa le due bambine, è stato subito fermato mentre le faceva salire nel baule della propria 127. 

 

10/04 (ANSIA) – Verona. Sabato pomeriggio uscito dal Vinitaly il signor  Enrico Corsi é rimasto imbottigliato nel traffico per tre ore, incazzato ha telefonato all’amico Flavio Tosi lamentandosi dell’incapacità dell’amministrazione di risolvere questi problemi viabilistici e chiedendo le dimissioni dell’assessore al traffico. Il sindaco, che ha sempre un occhio di riguardo per le lamentele degli amici, ha assecondato la disperata richiesta dell’automobilista. 

 

08/04 (ANSIA) – Verona. Giorgio Napolitano in visita a Verona in preda a un suo raptus di firma compulsiva è stato sorpreso mentre autografava la tetta di Giulietta. Fermato da una guardia del corpo, il presidente ha dichiarato di sentirsi un vecchio graffitaro e si è congedato dalla folla gridando: “Bella lì, Gio Gio”.

 

01/04 (ANSIA) – Verona.
Il sindaco Flavio Tosi, si è dichiarato favorevole all’impiego della
pillola RU486, in piena contrapposizione con i leghisti Cota e
Zaia.”Non sono d’accordo con l’ottusità del neo governatore, quando
dice che la pillola abortiva non va somministrata” ha dichiarato
Grugnolo. “Sono anni che a Verona la utiliziamo per i piccioni e ha
dato ottimi risultati”.


 

 

1 thought on “Agenzia Ansia Aprile 2010

  1. ciao Tu. Pare che si siano accesi i fuochi di Beltane sotto l’auspicio dell’ombroso Cesare. Tutti contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *